Si riparte!

Come avrete notato, la settimana scorsa ho deciso di prendermi una settimana di pausa. Ho usato i giorni scorsi per godermi le vacanze e ricaricare le batterie, finendo la mia lettura annuale del Signore degli Anelli e godendomi tante serate film e tanto buon cibo.

Il 2022 è stato un anno intenso: mi sono sposata (e fidatevi, dopo aver dovuto rimandare per ben due volte è un obbiettivo raggiunto non da poco XD), ho raggiunto l’obbiettivo dei -30 kg, iniziato nuove collaborazioni e sono tornata a pubblicare. Certo ci sono stati momenti bui, ma nonostante questo, sono estremamente grata per tutto quello che ho vissuto e per tutto l’amore che ho ricevuto.

Ora però è il momento di ricominciare a darsi da fare. Ricominciare con la dieta seria e gli allenamenti, leggere tanto, continuare a scrivere in maniera intensiva e tornare a pubblicare e questa volta, con un nuovo romanzo. Cosa più importante però, voglio affrontare ogni difficoltà e ogni sfida con tutte le energia e la forza che questo 2022 mi ha regalato.

E questo è quello che voglio augurare a tutti: che in questo nuovo anno possiate raggiungere i vostri obbiettivi e affrontare al meglio ogni ostacolo e ogni problema. Vi auguro di scoprire tutta la forza nascosta dentro di voi e di poter trarre il meglio da essa.

il ritorno di Gwendy e la sua piuma magica


Anche “la Piuma Magica di Gwendy”, come Piranesi, fa parte dei libri che mi sono stati regalati al mio addio al nubilato e non posso che gongolare e ringraziare ancora una volta le mie amiche. L’ho divorato infatti in poco più di due giorni e devo ammettere che leggerlo è stato un po’ come ritrovare un’amica dopo tanto tempo: nonostante i cambiamenti e la crescita, infatti, l’affetto per lei non è minimamente cambiato.

In questo secondo romanzo, Gwendy ormai donna, si ritrova ad avere a che fare di nuovo con la scatola magica che aveva segnato la sua adolescenza e questa volta le responsabilità, i problemi e i pensieri dell’età adulta non faranno che mettere ancora di più a dura prova la sua forza di volontà. 
Una romanzo breve ben scritto, anche questo, come il primo, con uno stile quasi favolistico che, nonostante la sua semplicità, riesce a catturare e a coinvolgere, aumentando ancora di più il legame con quella straordinaria persona che è Gwendy


Sicuramente da leggere se vi è piaciuto il primo romanzo “la scatola dei bottoni di Gwendy”.