Ice Cream Books Tag

icecream-book-tag

Grazie a Il Trono di Libri per avermi taggato! L’idea di associare libri e gelati nasce da Lettere d’inchiostro ed è davvero sfiziosa 🙂

Per partecipare basta seguire queste semplici regole:

– Usare l’immagine qui sopra;
– Menzionare chi ha creato il Book Tag e chi vi ha taggati;
– Nominare qualche altro blog.

PISTACCHIO per un libro che mi accompagna da anni.

il_signore_degli_anelli_libro

VANIGLIA per un libro che è amore e passione.

Scarlett-copertina-internet

 

PINGUINO per la saga prediletta.

23t10s6

CARAMELLO AL SALE per il prossimo libro da leggere.

71CmAaqE1OL

 

POMPELMO per un libro da consigliare.

phpThumb_generated_thumbnailjpg

 

CIOCCOLATO EXTRA FONDENTE per il libro che tutti dovrebbero leggere.

1984

nomino

unapiccolaluna.wordpress.com

seidicente.wordpress.com

scritturebarbarice.wordpress.com

 

 

Annunci

Lo Hobbit e il mio personale amore per la Terra di Mezzo

Ricordo ancora la prima volta che, nel 2001, sono andata al cinema a vedere “La Compagnia dell’Anello”. Avevo già letto due volte il Signore degli Anelli nonché una volta “lo Hobbit” e aspettavo di vederlo con una tale emozione che alla fine quasi mi vennero le lacrime agli occhi.

Dopo quattordici sono arrivata a leggere in tutto sette volte il Signore degli Anelli, tre “lo Hobbit e due “il silmarillon” (per non parlare delle altre opere minori di Tolkien), sono stata alla maratona cinematografica per l’uscita del Ritorno del Re e gioito quando ho saputo che sarei potuta tornare a visitare la Terra di Mezzo attraverso la trilogia cinematografiche dello Hobbit.

Ora che anche questa trilogia è finita non posso fare a meno di commuovermi pensando a quanto queste storie mi abbiano influenzata e accompagnata durante questi quattordici anni, ispirandomi e spingendomi a migliorare e ad andare oltre i miei limiti per creare storie sempre più complesse.

Posto qui il link del mio articolo con la mia personale opinione su questi ultimi tre film legati alla Terra di Mezzo. Mi son dovuta mantenere il più professionale possibile, ma spero vivamente che si capisca, anche se in minima parte, quanto sia stata importante per me la meravigliosa Terra di Mezzo.