I vampiri di Jay Kristoff

Che bello quando ti consigliano un libro e questo risulta essere all’altezza delle aspettative! Questo romanzo mi è stato infatti suggerito un po’ di tempo fa su Facebook e devo dire che sono stata contenta di aver seguito il consiglio.

Trama: Sono passati ventisette lunghi anni dall’ultima alba. Per quasi tre decenni, i vampiri hanno mosso guerra all’umanità; hanno costruito il loro impero eterno, a costo di demolire il nostro. Ormai, solo poche minuscole scintille di luce resistono in un mare di oscurità. Gabriel de León, metà uomo, metà mostro e ultimo dei Santi d’argento – confratello nonché una delle migliori spade del sacro Ordine d’argento, dedito a difendere il regno dalle creature della notte –, è tutto ciò che si frappone tra il mondo e la sua fine. Imprigionato dagli stessi mostri che ha giurato di distruggere, è costretto a raccontare la sua storia. Una storia di battaglie leggendarie e amore proibito, di fede perduta e amicizie trovate, della guerra del Re Sempiterno e della ricerca dell’ultima speranza rimasta all’umanità. Il Sacro Graal.

“L’impero del vampiro” è una storia (appunto) di vampiri scritta come si deve, che attinge a piene mani al cristianesimo rielaborandolo e creandone una sorta di “versione alternativa”.
Gli spunti di riflessione non mancano, ma il ritmo della storia rimane comunque serrato e la lettura scorrevole, in grado di mantenere vivo l’Interesse del lettore nonostante la lunghezza del libro.Se devo trovargli un difetto, forse alcuni colpi di scena sono un po’ prevedibili e sanno di già sentito, ma devo dire che comunque è stata proprio una bella lettura.

Certo non aspettatevi i vampiri di Anne Rice, ma mi sento comunque di consigliarla soprattutto agli amanti delle saghe fantasy come, ad esempio, quella di Geralt di Rivia.

Favole e leggende del Giappone: un piccolo gioiello nascosto.

Ultimamente ho finito di leggere una piccola raccolta di favole giapponesi, acquistata durante lo scorso Salone del Libro.

Si tratta di storie tradizionali del Giappone che aprono al lettore occidentale un mondo completamente nuovo, ma che mantengono quel carattere fortemente educativo e a tratti cruento tipico anche delle favole nostrane.

Una raccolta che si legge in poco meno di un’ora in un’edizione splendidamente curata, ricca di tavole illustrate che sono uno spettacolo per gli occhi. Una lettura veloce e sicuramente molto piacevole. Consigliatissima. 🥰

Un piccolo accenno va fatto anche sulla EBEditore, per la straordinaria cura messa per la realizzazione non solo di questo piccolo volume, ma anche per gli altri titoli che ho visto nel loro stand al Salone del Libro. A partire dalla carta, di qualità straordinaria, che lascia una meravigliosa sensazione al tatto, fino alle illustrazioni e alle rifiniture grafiche…. ogni volume di questa casa editrice sembra un piccolo gioiello che vale la pena custodire ed esporre in biblioteca. Date un’occhiata al loro sito e se vi capita di passare al Salone del Libro, il prossimo anno, andate a vedere anche il loro stand per poter toccare con mano questi piccoli gioielli.