Live to Rise (Again)

Oggi avevo voglia di postare una canzone che ultimamente sto ascoltando spesso. Si tratta di Live To Rise dei Soundgarden colonna sonora del mitico film TheAvengers.

Quando la sento mi torna in mente quanto spesso l’ambizione possa essere allo stesso tempo deleteria e fondamentale. Senza corriamo il rischio di spegnerci, di perdere di vista i nostri desideri e le nostre passioni, ma a volte è proprio la nostra ambizione che ci porta a fare il passo più lungo della gamba, a voler andare troppo oltre senza ricordare che abbiamo limiti e difetti impossibili da ignorare. I limiti vanno superati e affrontati, certo, ma non dobbiamo nemmeno dimenticare che il mondo é molto più grande e complesso di quello in cui noi viviamo e che il fatto di eccellere nella nostra piccola bolla di sapone non vuol dire che lo siamo anche nella realtà al di fuori di essa. Non bisogna avere fretta di andare avanti perché nessuno potrà mai toglierci la nostra passione né allontanare da noi le persone che davvero ci sostengono

Ultimamente ho rischiato  di dimenticare questa cosa, ma per fortuna c’è stato chi mi ha aiutato a tornare coi piedi per terra, a ricordare che sono ancora piuttosto immatura come autrice e che se voglio davvero “sorgere di nuovo” devo continuare a crescere, facendo un passo alla volta, senza bruciare le tappe ma allo stesso tempo senza dimenticare gli obbiettivi prefissati e chi, nonostante tutto, continua a darci sostegno e affetto.

Oh Coulson, Coulson, perché sei tu Coulson?

Ieri sera ho visto la prima puntata della serie tv “Agents of S.h.i.e.l.d.”, una serie a lungo attesa da tutti i fan Marvel (e non solp) e devo ammettere che, per quanto non l’abbia trovata proprio eclatante, non mi é dispiaciuta affatto.
La prima cosa che ovviamente si può notare sono i molti collegamenti con tutti i film Marvel in particolare, ovviamente, con The Avengers.  Quello che mi è piaciuto però è che non vengono fatti troppi, noiosi spiegoni iniziali che avrebbero rischiato di scocciare i fan del film che magari non vedevano l’ora di entrare nel “vivo” della puntata. Certo una piccola introduzione c’è, è inevitabile, ma é perfettamente inserita nel contesto della puntata e serve soprattutto a far sì che la serie diventi non qualcosa a sé stante, ma un tassello fondamentale di quello che é l’articolato puzzle creato nel Marvel Cinematic Universe. Oltre a questa piccola introduzione, a fare da tramite con il film The Avengers é anche la presenza dell’agente Maria Hill che, pur essendo solo una comparsa di inizio puntata, svolge l’importante compito di reintrodurre il mitico agente Coulson dato per morto nel film dei Vendicatori.
Vista la… ehm… reazione della Hill alla presunta morte del collega non poteva che essere lei ad accompagnarlo nel suo ritorno in scena. XD

Ma proprio grazie a Maria Hill è anche possibile intuire un mistero legato alla convalescenza di Coulson che lui stesso ignora. Mistero che spero venga svelato altrimenti giuro che divento verde di rabbia.

Continua a leggere