Divergent: la nuova distopia cinematografica

images

In un futuro distopico l’umanità riesca a vivere in serenità dividendosi in fazioni, ognuna basata su un valore: la sapienza per gli Eruditi, la generosità per gli Abneganti, il coraggio per gli Intrepidi, la sincerità per i Candidi e l’amicizia per i Pacifici. Beatrice Prior, appartiene con la propria famiglia agli Abneganti. All’alba dei sui sedici anni è chiamata, come i suoi coetanei, a scegliere a quale fazione appartenere per il resto della vita. Ma la vita di Beatrice cambierà per sempre quando scoprirà di non appartenere a una fazione, ma di essere una Divergente. Questa sua divergenza la renderà pericolosa agli occhi di molti, mettendo in pericolo la sua stessa vita e per salvarsi Beatrice potrà contare solo su Quattro, il suo istruttore tra gli Intrepidi.

divergent Una recensione lampo per un film che in effetti era da un po’ che aspettavo di vedere: Divergent. Di solito apprezzo che gli adattamenti cinematografici siano diversi dai romanzi da cui sono tratti, ma in questo caso ammettoche mi è piaciuto invece il fatto che non se ne discosti poi molto. A suo tempo avevo trovato l’omonimo romanzo una lettura piacevole e  non troppo impegnativa (ecco la mia recensione del libro) adatta a passare del tempo con una bella storia e anche per il film è stato così. Le due ore e mezzo di durata sono letteralmente volate, lasciandomi a tratti davvero col fiato sospeso (la scena in cui Triss si lancia da un grattacielo, assicurata solo a un lungo cavo è spettacolare). 200_s Forse l’unica pecca che ho trovato è che lo si apprezza di più se si ha prima letto il libro perché alcune cose non vengono spiegate per il meglio per un’ovvia causa di mancanza di tempo (altrimenti sarebbe diventato davvero troppo lungo). Per farvi un esempio non viene chiarito il significato del tatuaggio di Triss che sembra quasi scelto a caso tra tanti.  Nel romanzo invece viene gli viene attribuito un significato più profondo spiegando chiaramente che rappresenta i genitori e il fratello di Triss, in segno del desiderio di lei di non dimenticare le proprie origini e i propri cari. Sono dettagli che comunque non ne minano la qualità e non lo rendono di certo un brutto film. divergent-posters-cp Consigliatissimo, forse non all’altezza del più celebre Hunger Games, ma comunque che vale la pena di essere visto anche solo per passare una piacevole serata. Questa ovviamente è la mia opinione. Voi siete più che liberi di non prendermi troppo sul serio 😉 Una piccola curiosità: in Thailandia ho visto un cartonato pubblicitario di Divergent davvero molo particolare. Se si poggia la mano nel punto indicato, infatti, ti indica a quale fazione potresti appartenere. Il mio risultato? Ovviamente non è riuscito a indicarlo. Probabilmente sarò un po’… divergente. XD foto1

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...